Correzione chirurgica del ginocchio varo nell’adulto: la nostra esperienza

Posted on

Le principali deformità del ginocchio sono il valgismo (ginocchio valgo) e il varismo (ginocchio varo) e si manifestano soprattutto nei primi anni di età o nell’adolescenza.

Il ginocchio varo spesso è presente già alla nascita, si aggrava con la deambulazione, ma si risolve in genere spontaneamente entro i 3 anni. Un utilizzo costante di questi ultimi finalizzato alla correzione dell’appoggio del piede vanta sicuramente ricadute positive altresì sull’allineamento del ginocchio. Nella maggior parte dei casi, le placche vengono applicate sul femore distale mediale in caso di ginocchio valgo, e sulla tibia prossimale laterale in caso di ginocchio varo. Viene stabilito un programma di controlli medici, inizialmente per verificare che il recupero della funzione del ginocchio sia regolare, poi per verificare l’effetto dell’intervento. Molti bambini quando iniziano a camminare presentano un ginocchio varo. L’ intervento chirurgico è l’ emiepifisiodesi (blocco temporaneo di una parte della fisi che la zona dell’ osso deputata alla crescita) che è utile in casi selezionati. Nei giovani adulti la correzione del ginocchio varo o valgo si ottiene con interventi più impegnativi, quali le osteotomie femorali o tibiali. La correzione del ginocchio varo o valgo “patologico” va sempre ricercata, in modo da prevenire la comparsa di artrosi precoce del ginocchio. Il ginocchio valgo è una deformità anatomica degli arti inferiori, in presenza della quale le ginocchia puntano l’una verso l’altra.

Ginocchio varo e ginocchio valgo

  • La sede in cui vengono messi;/li>
  • La forma con cui vengono tagliati (lunghezza, larghezza ecc…).

Il ginocchio valgo è la deformità anatomica degli arti inferiori opposta al cosiddetto ginocchio varo, in cui le due ginocchia puntano verso l’esterno, ossia ognuna in direzione opposta all’altra.

L’intervento di chirurgia, riservato alle persone con ginocchio valgo, consiste in un’operazione di osteotomia femorale. Grazie ai progressi della medicina- sia nel campo dei rimedi conservativi sia nel campo chirurgico, oggi il ginocchio valgo è un problema superabile con buoni risultati e dalla prognosi favorevole. Solo con questa indagine il chirurgo e’ in grado di misurare la deviazione assiale in varo o in valgo del ginocchio. persistenza del dolore; per insufficiente correzione assiale o marcato grado di distruzione articolare; in caso di artrosi può essere necessaria la ripresa con la protesi di ginocchio. Nei primi 18 mesi di vita il ginocchio è varo (verso l’esterno). Prima dei 6 anni, il bambino ha bisogno di una visita medica altrimenti si può verificare una deformazione dell’osso (ginocchio valgo patologico). Ciò consente un futuro intervento di protesi di ginocchio e una correzione dell’articolazione più precisa. Per saperne di più: Il ginocchio varo è una deformità anatomica degli arti inferiori, in presenza della quale le ginocchia puntano l’una in direzione opposta all’altra. Di norma, la diagnosi di ginocchio varo è immediata e si basa sulla semplice osservazione degli arti inferiori.

gambe a x gambe valghe gambe vare ginocchio varo intervento chirurgico gambe storte osteotomia

  • Intervento chirurgico
  • Fase di correzione
  • Fase di consolidazione.

Gli individui con ginocchio varo sono sottoposti a trattamento solo quando la deformità di cui sono portatori è responsabile di sintomi inconciliabili con una vita normale.

Il ginocchio varo è la deformità anatomica degli arti inferiori, per effetto della quale le due ginocchia puntano verso l’esterno, ossia in direzione opposta l’una all’altra. Il ginocchio varo è la deformità anatomica degli arti inferiori opposta al cosiddetto ginocchio valgo, in cui le due ginocchia puntano verso l’interno, ossia una verso l’altra. Il ginocchio varo è un esempio di mancato allineamento tra femore e tibia. Pertanto, alla base del ginocchio varo, c’è un difetto di angolazione tra femori e tibie. Le principali cause e fattori di rischio del ginocchio varo sono: Nei bambini al di sotto dei 18 mesi, il ginocchio varo è una deformità molto comune. Il ginocchio varo è una deformità molto comune tra i giocatori di calcio, che si dedicano a quest’ultimo fin dall’età adolescenziale. A detta degli esperti, l’alta incidenza del ginocchio varo tra i calciatori sarebbe legata al gesto più tipico del gioco del calcio: il calciare la palla. Il ginocchio varo tende a essere un problema esclusivamente di natura estetica; se però le ginocchia puntano marcatamente verso l’esterno, la sua presenza può risultare anche sintomatica. I medici ritengono che il ginocchio varo debba essere sottoposto a cure specifiche solo quando è responsabile di una certa sintomatologia e pregiudica fortemente la qualità della vita del portatore.

  • Esercizio flesso-estensione monopodalica

Al cospetto di un ginocchio varo sintomatico, la prima scelta terapeutica dei medici ricade, quasi sempre, su un trattamento di natura conservativa.

L’intervento di chirurgia per la cura del ginocchio varo consiste in un’operazione di osteotomia femorale. Grazie ai progressi della medicina, sia nel campo dei rimedi conservativi sia nel campo chirurgico, oggi il ginocchio varo è un problema superabile con buoni risultati e dalla prognosi favorevole. La combinazione di flessione ed extrarotazione dell’anca da la falsa impressione di ginocchio varo : è importante non confondere le due situazioni. Quando il collo del femore è retroverso (extrarotazione) e il ginocchio è varo, la tibia può sviluppare un conflitto torsionale, generato dal verso opposto delle due rotazioni (Fig. Nel bambino, è la conseguenza della mancata calcificazione ossea e compare con l’inizio della deambulazione, quando cioè il ginocchio inizia a farsi carico del peso corporeo. Il ginocchio si definisce invece varo quando femore e tibia non sono perfettamente allineati, e formano un angolo ottuso aperto medialmente. Di più rara osservazione è il ginocchio varo conseguente a patologie traumatiche, metaboliche o a malattie ereditarie, che tuttavia devono essere sempre tenute in considerazione al momento della diagnosi. Oltre al ginocchio varo della prima infanzia, esiste una forma di varismo che si sviluppa durante l’adolescenza. [toc title=”Indice:”] Quali sono le cause del ginocchio valgo o come viene spesso definito delle ginocchia ad X secondo la Terapia Manuale? quando iniziano a camminare i bimbi presentano un ginocchio “varo” ovvero che tende all’ esterno. Nei casi gravi si arriva all’ intervento chirurgico dell’ emiepifisiodesi (ovvero del blocco temporaneo di una parte della fisi che la zona dell’ osso deputata alla crescita. È indicata nel paziente “giovane” che presenti un “usura” accentuata di un comparto del ginocchio associata a documentata deviazione assiale del ginocchio (varo o valgo). Il ginocchio valgo è una deformità frequente dell’ossatura del bambino. Da questa età in poi si verifica la correzione spontanea di queste deviazioni, arrivando ai gradi di valgismo naturale per gli adulti, verso gli 8-9 anni di età. Il chirurgo procede ad una microincisione per inserire la placca, che viene applicata nella parte interna in caso di ginocchio valgo, e nella parte esterna in caso di ginocchio varo. Nel caso del ginocchio varo questa tecnica è molto meno usata, sebbene in realtà la si possa impiegare anche per questa deformità.